ROMANO PRODI ATTIVITÀ MEDIANICHE E DINTORNI

In questo articolo tratteremo della figura del Prof Romeno Prodi tralasciando di approfondire tutto il suo cursus honorum per il quale vi sono siti specializzati, come Wikipedia e biografia in breve, dove il lettore può trovare tutto il percorso formativo del professore. In questo fondo si prenderanno in esame solo alcuni punti che sono quelli che hanno destato curiosità in questa scrivente. Ozioso soffermarsi sul professore in veste di primo ministro della Repubblica italiana; ( solo sulla carta ), perché ha fatto più danni di Attila! Sorvoliamo anche sull’ episodio che diede un po di visibilità mediatica all’ allora sconosciuto professore bolognese e che è quello per cui è maggiormente ricordato ancora Oggi! Vale a dire la famosa seduta spiritistica che il professore con moglie e amici, fecero durante un tranquillo weekend col diavolo, mentre l’ On ALDO MORO era in mano ai suoi assassini! Brevemente; il prof Prodi riferisce agli inquirenti che durante una seduta, a giocare col piattino e le lettere dell’ alfabeto, venne fuori il nome Gradoli dove pare fosse tenuto prigioniero l’ On Moro. Ora! Molto si è scritto e si è detto su questa seduta dove alla fine si è accreditata la teoria secondo la quale il Prof Prodi, volendo proteggere la fonte si sia inventato la storia della seduta col piattino. Questa scrivente non fa fatica a credere alla versione data e mantenuta negli anni dal Professor Prodi. Ci sta che dica il vero omettendo la sua affiliazione alla massoneria: vedi trilogia del Prof. Gioele Magaldi); i massoni adorano il dio absconditus o Lucifero- Satana, ex ” tedoforo” di DIO; L’ UNICO ). Il lettore interessato può trovare in rete di che soddisfare la sua curiosità! Come ad esempio le ” confessioni” di ex massoni convertiti al Cristianesimo. Di Romano Prodi diremo che tra le sue esperienze professionali vi è quella di Advisor in manigoldman Sachs: Goldman Sachs per i non intimi dell’ entourage di queste locuste. Il Prof Prodi completa la sua formazione di economista presso la london school of economics, prestigioso ateneo londinese che vede nella veste di Governatore Emerito, ma guarda un po!? Sir Evelyn De Rothschild di cui tratteremo in altro articolo a lui dedicato. La LSE, sforna altri nomi altisonanti, come gli economisti Paul Krugman, John Mainard Keines, Loretta Napoleoni. Il pastaio faccendiere, Geoge Soros, Giuliano Amato; per molti italiani tra i quali chi scrive, il bandito Giuliano per quella che di fatto fu una rapina sui conti correnti! Nel 1992 e perseguibile penalmente! Ad oggi non si comprende perché non vi fu alcuna azione da parte della magistratura inquirente. Ma torniamo alla LSE, dopo il bandito Giuliano ecco  il dott Giorgio Napolitano, Sergio Mattarella, Massimo D’Alema, Franco Frattini: quello con la pettinatura all’ olio dì semi vari). Il giornalista mr bretella, Beppe Servegnini, il simpatico Lapo Elkann, il figlio, non delle stelle ma delle fiamme dell’ Ade, D. Rockefeller! Ed infine, si spera, in veste di infiltrati- auditori, i giornalisti, Antonio Padellaro e Marco Travaglio. Tra il corpo docente vi è il Prof. Tito Boeri, già Presidente INPS, in quota proprietaria ai Rothschild come i maggiori asset anche strategici, italiani e che saranno trattati nel dettaglio nell’ articolo dedicato a Sir E. De Rothschild. Brevemente sulla LSE, appendice della Fabian. Il fabianesimo è un movimento politico britannico ispirato o meglio, spirato, nel senso di defunto, alla social democrazia; il loro motto: << il fabianesimo si nutre di capitalismo, il suo escremento è il comunismo >>: ( la coerenza è tutto nella vita ). La LSE fa capo alla Fabian society, naturalmente di ispirazione massonica! Per meglio lumeggiare, in gergo leguleio, la scelta del nome, Fabian, lo attingono da quel pozzo di San Patrizio, per chi non ha una storia millenaria alle spalle, che è l’ antica ROMA e più precisamente disturbano il sonno eterno del Gen. Quinto Fabio Massimo, passato alla storia come il temporeggiatore per la tattica che Egli usò nella battaglia contro Annibale! Vale a dire, quella del logoramento psicologico. La stessa usata dai massoni nei loro progetti a lungo termine; l’ attendismo! Altra nota curiosa ma che molto svela della personalità e dell’ agire di Prodi & co, è la finestra dell’ inganno! Che si trova alla LSE: nota anche per questo ). La finestra, che riprende, per stile e fattura, quelle medievali; basso, inizio alto medioevo ).È detta dell’ inganno perché nell’ ” ovale” , in alto, al centro tra le figure di 2 uomini che battono la terra con un martello, vi è l’ immagine del lupo travestito da agnello. Simbolo dell’ inganno per eccellenza! Ora! Se non sì è ancora compreso il nesso tra la finestra dell’ inganno e il Prof Prodi è sufficiente tornare indietro con la memoria, pensa all’ euro, alle parole usate dal prof Prodi per convincere gli italiani;<< con l’ euro lavoreremo un giorno in meno guadagnando come se lavorassimo un giorno in più >>. Il professore essendosi formato all’ Università dei figlioli di buona donna; Absit Iniuria Verbis, naturalmente, ben conosce gli italiani, sempre alla ricerca del…, guadagnare molto lavorando possibilmente meno). Va detto però che non tutti gli italiani sono come li immaginano certi figli di lupanari; di nuovo Absit Iniuria Verbis!. C’è da dire però che se Sparta piange Atene non si sbellica dalle risate! Infatti nell’ operazione euro il Prof. Romeno Prodi appalesa il suo bernoccolo di economista che si staglia come un faro spento nella notte! Dove fa incagliare il barcone Italia nelle secche! Il genio dell’ economia manda la nostra amata lira, premiata nel 1961….; SIGH! Alle ortiche, col cambio vantaggioso di 1935 £ per 1€! Che alla banca cravattara BCE, costa 3 centesimi! ( Avec nos compliments )! Mica cotica! Parafrasando il simpaticissimo Bonolis. Dunque caro lettore/ce, ti è più chiaro il simbolismo Prodi- finestra dell’ inganno!?… Si!? Bene! Proseguiamo perché anche se non tutto il cursus honorum” tratteremo di altre gesta eroiche come ad esempio l’ affare NOMISMA dove sempre lui, l’ Arturo Brachetti della politica di Nomisma fu l’ ideatore e nelle cui casse  confluirono ben 5 miliardi e 700 milioni: quelli pervenuti );di denaro pubblico, per consulenze e studio relativo agli effetti della cooperazione sul sistema produttivo italiano e di fatto di nessun interesse e utilità pubblica! Nomisma era sotto il controllo totale di Romano Prodi. Titolare dell’ inchiesta, il magistrato, Dr Casavola; finì a tarallucci e vino come l’ inchiesta di De Magistris quando arrivò alla potente loggia di San Marino. Ma la filantropia o licantropia, dipende dalla percezione del singolo, del professor Prodi che è seconda solo a quella di Lorenzo detto il magnifico e da cui il prof trasse ispirazione per l’ ingresso dell’ Italia nell’ euro;<< chi vol’ esser lieto sia/ del diman non v’è certezza >>. Per finire col terzo canto dell’ inferno dove ancora ci troviamo:<< lasciate ogni speranza o voi ch’entrate …..; nell’ euro!). E a proposito di mecenatismo, il Prof Prodi è anche presidente o alla maniera anglosassone, Chairman della Foundation For Worldwide Cooperation, forse un salvadanaio?… Quien sabe soleva dire kit Carson mitico capelli d’ argento disegnato dalla penna di Bonelli. Ma la generosità quasi stoica e il forte senso dell’ amicizia impongono al prode professore di prestare soccorso ai suoi sodali…, oh! Perdon! Amici, signora Emma Bonino e Mario Monti, coinvolti nello scandalo dell’ ammanco di oltre 2.700 miliardi di euro, dalle casse per i diritti umani africani: forse c’era qualcuno con più diritti degli africani, embè?! Che vvordi’!? Ad ogni buon conto furono costretti a dimettersi; ( Commissione Santer, atti ). I due, Bonino Monti, si salvano dal linciaggio dell’ opinione pubblica grazie al provvido intervento del prof Prodi che nella veste di pompiere per un giorno soffoca l’ incendio. Il prof Prodi è anche membro attivo del gruppo criminale detto del Bildenberg, dall’ omonima località o resort ove si tenne il primo raduno ” scoutiano” delle anziane marmotte. R. Prodi era presente Sitges-Spagna , dove deliberarono l’ applicazione del piano povertà ai Paesi del Sud Europa tra i quali l’ Italia; ( vedi lista ). Ed ora veniamo al piatto per così dire, forte! Tempo fa, qualche anno, durante le mie ricerche mi imbattei nel sito dei coraggiosi o incoscienti, non so!  Amici di E.T.L.E.B.O.R.O, vi trovai dei documenti ufficiali, scambi epistolari per così dire, tra l’ allora Presidente del Consiglio in carica, Prof. Romano Prodi e l’ allora Presidente USA,  Bush. Trattasi di documenti riguardanti il parlamento mondiale per la pace e la sicurezza nel Mediterraneo: a giudizio di chi scrive, un’ altra genialata per imboscare denaro pubblico). Questo parlamento vede la luce nel 1975, ha o meglio aveva sede a Palermo dove è registrato presso il tribunale del capoluogo siciliano. La sede risultava essere in via Marchese di Roccaforte, al numero civico 10. Ma non è tutto poiché risulta essere intestatario di una casella postale, la numero, 147, succursale, 34. Il Lord Presidente risulta il monsignore ma non troppo, Viktor Busa’, al secolo Vittorio Busa’, con precedenti penali di poco conto, ex fattorino della  cassa artigiana. Un’inchiesta portò fino a Lavitola ma che in questo spazio non si intende approfondire; in rete è disponibile quanto  di pubblico interesse. Altro soggetto è tale senatrice Teresinka Pereira, poetessa? Cantante? Commerciante al dettaglio di merci importate? Oltre ad una sfilza di titoli accademici e onorifici. Orbene! La domanda e, le domande che questa scrivente si è posta e si pone , sono! A), sentivamo la necessità di un parlamento per la pace e la sicurezza? Non bastava la pax bombardiera americana?. B), perché un presidente del consiglio in carica risponde ad un’ ex fattorino benché assurto agli onori della porpora, di aver ricevuto gli atti parlamentari!? Stessa cosa per l’ allora presidente Bush. C), I 3.000.000,00 di euro menzionati nel documento con i crismi dell’ ufficialità il cui intestatario si legge essere il dottor De Rosa Antonio nativo di Torre del Greco e domiciliato a Chiasso, Svizzera. Al paragrafo A, si legge! Repubblica del Montenegro e la somma di tre milioni di euro. Il documento reca la data del 2004, e precisamente, del 19 maggio. Il documento è classificato come diplomatico. La domanda è! 1˚, la provenienza del danaro, sono soldi ” distratti” dalle casse pubbliche Italiane?! Stante il luogo di emissione del su citato documento che indica Roma come città dove lo stesso sarebbe stato stilato e a voler essere maliziosi, la sede ma soprattutto la casella postale inducono a tale atteggiamento. 2˚, una tale ingente somma di denaro, peraltro l’ unica di cui è pervenuta notizia, il che non esclude che altro denaro sia stato movimentato! Ma detto ciò, a che è servito oltre all’ ipotesi di averlo imboscato in qualche banca di uno Stato straniero?!: (qualche anno fa, appresi i fatti, chi scrive inviò copia dei documenti qui pubblicati all’ allora direttore di Repubblica, dott. E. Mauro facendo istanza al medesimo di fare  un’ inchiesta  che si crede non sia stata fatta. L’ unica novità consiste che il parlamento mondiale ha preso baracca e burattini e ha trasferito sede a New York, luogo di residenza della senatrice Teresinka Pereira. NY è certo un luogo che offre maggiore tranquillità operativa, al riparo da inchieste scomode e soprattutto dalla legge 17, Anselmi contro le massonerie di ogni ordine e grado, legge purtroppo disattesa. Si ha ragione di credere che gli scopi di questo parlamento non siano propriamente filantropi se 2 presidenti di importanti nazioni come lo sono appunto l’Italia e gli Stati Unifarm d’America si rapportano a soggetti quantomeno sui generis. Val la pena, per chi legge, approfondire sui nomi citati nei documenti; a questa scrivente è montata la nausea pertanto non aggiungerò un solo rigo in più! Solo che il parlamento mondiale afferma di essere parallela all’ ONU…; annamo bene? In sintesi, Rothschild!. Grazie per il tempo che hai dedicato alla lettura di questo “articolo” e grata per quanto farai per contribuire a riportare questo nostro Paese, avviato alla ricostruzione da Alcide De Gasperi e interrotosi con l’ assassinio di Aldo Moro. P.S. in lavorazione, GENESI DI UN COLPO DI STATO CON STRAGE  E ASSASSINIO; ALDO MORO SAPEVA.  SE ANCHE TU CHE ACCEDI DAL REMOTO PER SPORCARE IL SITO E VUOI CONTINUARE A DIVERTIRTI, CONTRIBUISCI A TENERLO APERTO VERSANDO IL TUO OBOLO A QUESTO IBAN, IT89V3608105138261510661516, GRAZIE! E…., A BUON RENDERE.  In alto, in evidenza, Tony Blair posa sorridente davanti alla finestra detta dell’ inganno: in alto al centro, fra le figure umane che percuotono la terra con un martello! Vi è l’ immagine del lupo con indosso la pelle di un agnello simbolo dell’ inganno per eccellenza! Ricordiamo che Tony Blair è quello che fabbrico’ il falso documento sulle armi chimiche di Saddam e che servì per giustificare l’ attacco militare in Iraq. La finestra dell’ inganno si trova alla london school offre economics il cui padrone è Evelyn Rothschild di cui Blair è uno degli innumerovoli servi!………,Ops! Perdon, volevo dire conferenziere come lo sarà anche l’ ex premier CONTRA LEGEM, Matteo Renzi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *