L’ INDICIBILE ACCORDO

Nell’immagine in evidenza la medaglia commemorativa dell’ accordo tra il terzo Reich di Hitler e i sionisti della finanza sul trasferimento degli ebrei tedeschi in Palestina noto come l’ accordo di HAAVARA , vedi  immagine accanto. Il 28 agosto 1933, il ministro dell’ economia del Reich, stipula un’ accordo con Chaim Arloff, capo politico dell’agenzia ebraica per la Palestina,  accordo noto come HAAVARA ABKOMMEN. In sintesi si trattò di un’accordo economico chiesto dai sionisti che avevano appena proclamato il nuovo Stato di Israele, pertanto si trovavano nella necessità di reperire coloni  ebrei, meglio se tedeschi da trasferire in Palestina. L’ accordo contemplava una clausola ove si chiedeva che i futuri coloni fossero muniti di certificato capitalista! In sintesi, ogni ebreo destinato alla Palestina, per mezzo dell’ HAAVARA doveva depositare il suo denaro in un conto che oggi chiamiamo dedicato, in Germania. Il denaro veniva utilizzato per l’ acquisto di mezzi agricoli, materiale di costruzione, pompe, fertilizzanti, auto e altre tecnologie tedesche che venivano esportate in Palestina e venduti dalla compagnia ebraica, Haavara di Tel Aviv, il ricavato delle vendite veniva dato, dopo trattenuta,  al migrante al suo arrivo in Palestina. L’ importo complessivo di denaro trasferito dalla Germania fu di 139.000.000 e 57.000 marchi! In dollari sarebbero 40.000.000 circa a cui vanno aggiunti 70 mln, frutto di raccordi commerciali collaterali. Va ricordato brevemente che fautore e organizzatore dietro le quinte fu L.  BAUER, in arte De Rothschi! Si  riporta, a completamento di informazione, quanto contenuto in una ricerca fatta dallo storico statunitense, Francis Nicosia: ” Third Reich and Palestine Question”. Nella  sua ricerca Nicosia puntualizza l’ azione dei ” benefattori” sionisti, l’ accanimento nell’ opera di rieducazione degli ebrei tedeschi. Come ad esempio il portare il loro messaggio in seno alla comunità ebraica al fine di raccogliere denaro. La pressione esercitata sui futuri coloni ob torto   collo, poiché molti di loro non volevano sdradicarsi dalla Germania, era molto forte! Soprattutto per insegnare loro a smettere di considerarsi tedeschi. È interessante l’ intervista data nel dopoguerra proprio dall’ ex capo politico della federazione sionista, il Dr Hans Friedenthal  così riassunta;<< La Gestapo fece di tutto in quei giorni, per  dare impulso all’ emigrazione ed in particolare verso la Palestina. Ricevemmo spesso il loro aiuto, qualunque cosa fosse richiesta >>.    Questo di Haavara è una delle tante contraddizioni che  riguarda il popolo ebreo, un’ altra, ad esempio è la famosa conferenza di Wannsee che si tenne nel gennaio del 1942, dove si sarebbe decisa la soluzione finale per gli ebrei, ancora una volta ci viene in soccorso HANNA HARENDT che alle pagine, 154-155 del suo libro LA BANALITÀ DEL MALE, scrive che documenti riguardanti la soluzione finale non sono mai stati trovati e probabilmente non esistettero mai; smentendo  sostanzialmente la conferenza di Wannsee che voleva i capi nazisti riuniti per discutere i metodi dello  sterminio degli ebrei. Chi scrive per ovvie ragioni non era presente alla su citata conferenza quello che però si può affermare  è che a quell’ incontro era presente R. HEYDRICH  che  ai funzionari ministeriali disse che :<< Il fuhrer ha ordinato il trasferimento di tutti gli ebrei verso i territori orientali anziché in Madagascar, e lì impiegati a costruire strade >>. Cosa, a giudizio di chi scrive, riprovevole: nessun essere umano ha il diritto di schiavizzare!  Un’altro essere umano.

Altro documento dell’ indicibile accordo di Haavara….: potenza! Del dio denaro; Pecunia non Olet.
Documento attestante l’ accordo di Haavara tra i nazisti e i sionisti convertiti all’ ebraismo o Khazari, per il trasferimento in Palestina, dei coloni ob torto collo, ebrei-tedeschi.
Il Daily Mirror pubblica un’ intervista di Hitler, che lancia un’ appello alla ragione, alla pace. Nel maggio del 41, Hitler inviò Rudolph Hess in Inghilterra per contrattare la pace; Churchill lo fece prigioniero. Alcuni storici sostengono che Hitler tentò, fallendo, di trattare la pace per 49 volte.  Ma come disse James Baker, segretario agli esteri USA nel 1992; << La seconda guerra mondiale era solo una misura economica preventiva >>; con nel mezzo milioni di morti! Aggiunge chi scrive. Semplicemente ributtante!
Documento della croce rossa Internazionale contenente l’ elenco dei campi di concentramento nazisti e il numero dei prigionieri di ciascun campo. Il totale  dei  prigionieri  che  vi  legge è di  271. 307: le ultime 3 cifre sono di difficile lettura. Il documento fu declassificato nel 1979.
NYT 1938, parla della tragedia di 6.000.000 di ebrei. Dunque! A partire dal 1902: Enciclopedia Britannica, i media parlano dello sterminio in Europa, di 6.000.000, di ebrei. 1915, The Sun, 1919, NYT, 1918, NYT, 1920, NYT, 1926. ancora l’ enciclopedia Britannica, sempre 6.000.000 di ebrei. In sintesi cambiano le date ma il numero resta di 6.00.000! Domanda! Come facevano i media a sapere 50 prima che ci sarebbe stato lo sterminio di 6.000.000 di ebrei?! Intanto i sionisti nel corso di quei 50 anni hanno messo insieme una, considerevole fortuna attraverso le continue raccolte fondi a favore dei 6.000.000, inesistenti,  ebrei che in Europa venivano massacrati e, morivano di fame. Purtroppo i rmorti vi furono! Sono i numeri e quei 50 anni, che non tornano.
Si è parlato di contraddizioni, eccone altra e, purtroppo non l’ unica.            

https://youtu.be/ZoDuW-MNXmU

 

Giornale ufficiale delle SS in prima pagina dichiara il proprio sostegno al sionismo.

Ebrei Semiti, vale a dire, gli unici che hanno titolo a proclamarsi Ebrei. Non hanno titolo a definirsi Ebrei i convertiti all’ ebraismo, vale a dire gli Ashkenaziti o, Khazari, ecc.

 

cora il NY T. Che nel. maggio del 1921, parla di un massacro di 6.000.000, di ebrei.        

Ancora Hitler con la piccola Rosa: forse prima di, mangiarla?
Hitler con in braccio la piccola Rosa Bernile Nienau, la bambina ebrea di 6 anni molto amata da Hitler, per lei, così come per un suo commilitone nella 1^ guerra mondiale, Hitler ignoro’ le leggi razziali. Ma torniamo ai numeri   e  iniziamo  coll’ annuario  ebraico  americano  che  nel  1933,  fissa  in 9, 5 milioni, circa, la popolazione totale ebraica  in Europa. Cifra  che rappresentava  più  del  60%  della  popolazione  ebraica  nel  mondo! Che si  attestava sui  15, 3 milioni: 16,  mln e 600 mila, per l’ atlante De Agostini , 1940). La maggior parte viveva negli USA, nella  zona orientale d’Europa; Polonia, Urss e Germania: 750.000 ): a fine conflitto in Germania  vi erano ancora  505.000 ebrei: fonte, croce rossa internazionale. Dunque! Questi sono i numeri! Resta da capire  come, a partire dal 1902, sino  all’ invasione Anglo-Americana, vi sia stato lo sterminio sistematico, annuale e per 50 anni! Di 6.000.000 mln di ebrei, ripeto, all’ anno! Delle due  una! O sono  sbagliati  i censimenti  o  siamo in  presenza  della  più  grande truffa e, mistificazione  della  storia  considerata l’ immensa mole di denaro raccolta  per 50 anni! A favore degli ebrei  da salvare. Qualcuno ha la soluzione?!.
La copertina del ” capolavoro” del Conte Kalergi dato alle stampe nel 1936. Sostanzialmente trattasi del piano di africanizzazione dell’ Europa per il quale è stato istituito il premio Kalergi-Carlo Magno; per chi si è distinto in questa opera di invasione, vedi l’ Italia. Si è deciso di iniziare con la alias, ecc. Cancelliera, Merkel poiché è sotto il suo patrocinio che ad’  Acquisgrana vengono consegnati i premi che, per quelli di rango ” inferiore” prevede premi in denaro: può essere questa la ragione di tanta umanità che vede, ONG in testa, fiondarsi tutti in soccorso dei poveri migranti che pagano dai 3.000, euro in su per venire a sostituire le popolazioni europee; non è un caso che chi si prende il premio non li vuole neppure vicino ai suoi confini: davanti a cotanta gente solidale e, ricca di umanità disinteressata non ci si può che inchinare! Fa eccezione Angela che pentita di aver distrutto la GRECIA! Affamato i cittadini al punto da intasare i pronto soccorso a causa dei ricoveri per fame: erano soprattutto bambini! E dopo aver indotto al suicidio migliaia tra Greci, Portoghesi, Italiani, Ciprioti. Insomma mezza Europa con le sue politiche su delega e insieme al suo ministro delle finanze affetto da crudeltà mentale! La Merkel si scopre accogliente! Si ma! Laureati e, pochi di colore.
Nell’ albero genealogico di Hitler spunta un volto noto, la signora Rebbekah Dorothea Kasner, alias, Angela Merkel, alias IM Erika: lavorava per la STASI. Nell’ immagine la vediamo ricevere il premio KALERGI per il suo impegno a favore dell’ immigrazione e dell’ integrazione. : Mass Immigration in Europe, receiving The Award of merit of Jewish masonic  lodge il premio le venne consegnato dai membri della loggia, B’ NAI B’RITH, la stessa di Morgenthau e Kaufmann e di molti altri. La stessa per mezzo del quale vi fu il concilio vaticano II. la Merkel, figlia di un Pastore giudaico protestante è un’ Ashkenazita ovvero, convertita all’ ebraismo.
Qui l’ adolescente Rebbekah, alias Angela Merkel è nei panni di “ERIKA”: STASI ).
Qui Rebbekah, Angela, Erika, i panni non li indossa proprio. Chi è veramente questa donna? Certo una personalità complessa.: Per gli altri premiati eccellenti, aspetta qualche giorno.
Albero genealogico di Hitler. Nonno  di  Hitler era  Solomon  Rothschild, noto  alla  polizia  austriaca  per  atti  di  pedofilia. Più  volte  fermato  e  interrogato: negli  archivi  della polizia  dovrebbero  trovarsi  ancora  i  verbali  degli  interrogatori; fino a  10 fa vi erano ancora ). Nonna di Hitler era Anna Maria Schicklgruber che generò Aloise, padre di Hitler. La nonna di Hitler era impiegata dai Rothschild come domestica. Minorenne fu abusata dal Rothschild, rimasta gravida venne allontanata da casa Rothschild che provvidero, si dice, al sostentamento del bambino. Gli Schicklgruber cambiarono il cognome nell’ immediato  dopoguerra lasciando la seconda parte cioè, Gruber: la giornalista Lilly Gruber, nonna austriaca discende dalla famiglia di Hitler- Rothschild). : forse questa la ragione della sua presenza ai meeting del Bildenberg, da Chantilly, USA, presente nientepopodimeno che l’ angelo nero mr Obama! L’ ultimo a Montreaux il 29, maggio 2019, sostituita per la bisogna da G. Floris. Sono stati campionati 39 discendenti diretti di Hitler, la lettura del DNA ha evidenziato  il cromosoma Aplogruppo E ib 1b1, ch’è estremamente raro nelle popolazioni occidentali ma  molto comune  fra  gli  Ashkenaziti, così  come  fra i berberi  del  Marocco, Algeria e  Tunisia. I risultati delle analisi  hanno l’ avallo dell’ Università di  Lovano.

 
 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *