CORONAVIRUS 2^ parte; CUI PRODEST SCELUS IS FECIT

” Colui al quale il crimine porta vantaggi, ne è l’ autore >>. Così fa dire Seneca alla sua Medea. Dunque! Prima di iniziare la seconda parte dell’articolo vi è un amaro, doveroso ufficio da assolvere  che è quello  di rivolgere il pensiero, grato e riconoscente a medici e paramedici e quanti operano nel settore della sanità; in particolare ai medici che hanno dato la loro vita per salvare altre vite.  Agli operatori del commercio che garantiscono col loro lavoro la sopravvivenza di tutti noi e che per questo hanno pagato il triste tributo. Alla comunità cinese della penisola e sarda che con la loro generosa solidarietà: popoli fratelli ), stanno alleviando il gravame degli italiani. Ai medici cinesi, ai medici russi e cubani: DIO Vi benedica, GRAZIE!. Dunque, andiamo avanti col lavoro iniziando  da Richard Preston che nel suo libro  HOT ZONE, denuncia che sono innumerevoli le perdite di contenimento nei laboratori di tutto il mondo, anche in quelli classificati di massima sicurezza o BSL-4, finendo collo scatenare pandemie. Anche la SARS, sostiene Preston, rientra tra queste perdite di contenimento, poi si fa ricadere le colpe, nel caso della SARS, sui polli: usati anche come cavie aggiunge chi scrive). Il COV-19, sostiene ancora Preston, è confermato come ceppo ingegnerizzato che è stato utilizzato  nella ricerca delle armi biologiche e negli esperimenti sui  vaccini. Uno degli strumenti utilizzati per realizzare questo tipo di ingegneria   genetica si chiama, pShuttle. Trattasi di  di un set  di strumenti  genetici  in grado di  trasportare  un carico  utile di geni  da inserire  nel virus- bersaglio. Durante questo processo lo pShuttle lascia un codice unico; in sintesi un’ impronta digitale della modificazione genetica. Questa impronta è stata identificata nel COV-19 . Questo in estrema sintesi quanto denunciato da Preston nel suo libro. DR. LYONS WEILER dell’ Università di  Pechino è tra le voci autorevoli che hanno sostenuto che nessun pipistrello è stato trovato o venduto nel mercato del pesce di WUHAN essendo tra le altre cose periodo di letargo conferma il DR. Weiler che continua l’ intervista dichiarando quanto segue. << Il vettore pShuttle è stato usato per inserire geni SARS nel coronavirus, un processo che lo rende altamente mortale per l’ uomo. Sono gli stessi ricercatori  che conducono studi sui vaccini SARS, hanno ripetutamente  messo in guardia contro i test sull’ uomo avverte il DR. Weiler. Weiler mette  in guardia  anche  sugli studi condotti su cavie , topi, furetti e scimmie. Vale a dire in sintesi  che la somministrazione del vaccino ha provocato grave immunopatologia ; gli animali trattati col vaccino  presentavano tassi estremamente elevati di grave  insufficienza respiratoria, LYONS WEILER. : Nell’ articolo precedente su coronavirus, si è accennato agli scandali che hanno visto coinvolte per tangenti, l’OMS e CDC, dimenticando e qui si fa ammenda, di  citare le fonti, i bravissimi giornalisti investigativi, DEBORAH COHEN, BM e PHILIP CARTER del  Bureau of Investigative Journalisme Londra. Di RITA CABRAS; clicca su pdf per visualizzare lo studio indiano sul nuovo coronavirus.  Pradham-et-al-Coronavirus-HIV-paper     

Novembre 2019, l’ amministrazione americana cerca Advisor esperti in quarantena. Ufficialmente viene data la fine di dicembre come scoppio dell’ epidemia a Wuhan mentre Trump si dimostrava ignaro anzi puntava il dito contro l’ Italia additandola come Paese untore. La domanda è! Perché l’ amministrazione Trump a Novembre cerca esperti in quarantena?! La risposta nella prox. puntata…., forse.
Due tipi di coronavirus, quello a sinistra contrassegnato con la lettera S è  riferito al virus depotenziato. l’ immagine contrassegnata dalla lettera L è quello altamente letale diffuso in Lombardia, la locomotiva del Paese.
Gli interessi francesi sul Laboratorio BSL-4, di Wuhan
Nell’ immagine vediamo l’ istituto di Wuhan che vede la luce nel 1956.ottiene tutte le certificazioni ISO, l’ ultima nel 2008: sistema gestione qualità. : Chi nutrisse interesse riguardo le altre certificazioni è possibile reperirle in rete senza alcuna difficoltà; sotto il profilo delle autorizzazioni appare in regola. Nelle immagini accanto al laboratorio sono riconoscibili alcuni politici francesi tra i quali Jacques Chirac, che nel gennaio 2004 riceve all’ Eliseo Hu Jintao e in quella occasione viene firmato l’accordo; ” Memorandum Of Understanding of China-France cooperation per la prevenzione e lotta contro le nuove malattie infettive. Nel 2007 è la volta di Sarkozi che si reca in Cina e in quell’ occasione, in buona sostanza, conferma l’ accordo siglato da Chirac sottolineando l’ impegno da parte della Francia, di garantire che tutte le misure  necessarie sarebbero state prese al più presto al fine di attuare tutti i progetti tra cui il laboratorio di Wuhan, BSL-4.  La Francia ha fornito tutto l’ equipaggiamento chiave di supporto vitale; materiale arrivato in Cina il 9 gennaio 2012 a Jangxia Zhengdian Park. E siamo a Macron che nel 2017 ha ricevuto ì membri del progetto Young leaders. Quanto segue si riporta per mera informazione; la France-China Foundation sarebbe un’ agenzia un’ agenzia dì spionaggio, e fin qui nulla di nuovo sotto il sole poiché funzionava così anche si tempi delle BR i cui apparati erano spesso mascherati dà agenzie di stampa. Ma in questo potrebbe dare un contributo la bravissima G. Botteri, stimata giornalista demansionata, a giudizio di chi scrive, ad un’ incarico che ne mortifica qualità e potenzialità.
Lo studio sui falsi positivi che bisognerà studiare anche in Italia.
BIOMERIEUX, di Alain Merieux, nel 1997 apre un’ ufficio di rappresentanza a Pechino e nel 2004, apre la filiale di Shanghai. Tra i punti programmatici vi è quello di istituire un gruppo di ricerca sulle malattie infettive emergenti Sino-Francese composto da rappresentanti dei dipartimenti, franco – cinesi e di esperti competenti, del governo francese, tra punti programmatici; supportare un gruppo di scienziati, fornire formazione e cooperarazione nel campo della prevenzione e della lotta contro le malattie emergenti. : mumble…mumble..mumble, qualcosa è andato storto almeno a livello di prevenzione; amara ironia, il pensiero alle migliaia di morti sopratutto a quanti sono morti per soffocamento nelle loro case vittime della follia umana: partoriti dalla genna di zolfo!. Ma poco è come sembra. FINE DELLA SECONDA PARTE…..,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.