CONFLITTI & INTERESSI

half eagle half man amon; demone dell’ avidità.

Conflitti & interessi, quasi una ditta o,  la ditta! Per dirla  con le parole del sosia di C. Grant, almeno così se la racconta il più ricco, secondo il catasto, “signor” Bersani. E vabbe’! Iniziamo con un pizzico di ironia tanto per stemperare il bollore dello spurgo fisiologico nella quale il manipolo di avidi ingordi della politicheria italiana ha scientemente immerso se stessi e i cittadini italiani. Di recente qualcuno ha svelato le doglianze del primo cittadino d’Italia, il Presidente Mattarella la quale avrebbe detto esprimendosi per metafore che, Egli, il Presidente; << io faccio il pane con la farina che mi danno gli italiani >>. E dunque usando la stessa metafora i  ” mugnai” rispondono che essi , gli italiani,  fanno la farina col grano cresciuto nel campo; un grano non blasonato come senatore CAPELLI o il Karalis: antico nobile grano sardo). I mugnai causa la povertà dei contadini che possono permettersi solo un grano povero, misero, fanno del loro meglio con la mediocrità della materia prima. Certo non una macinatura a pietra che conserva intatte tutte le proprietà organolettiche partendo dall’olio di germe di grano. Tuttalpiù i mugnai si ritrovano con l’ olio di Verme di grano. Piuttosto questa ” mugnaia” prende l’ ardire di dire che è il panettiere a dare la forma da lui voluta, al prodotto finale che è il pane; il mugnaio consegna la farina sta poi all’ arte e all’esperienza del panificatore trarre il meglio anche da una farina misera, priva di quelle  qualità importanti che né fanno un prodotto dagli alti poteri nutrizionali: un pane confezionato con grano nobile macinato a pietra contribuisce a contenere i livelli glicemici nella norma; in Italia è in continuo aumento il numero dei diabetici.  :  In alto a sinistra la figura del demone Amon in guisa di falco che alberga nell’anima degli avidi ci introduce nel tema odierno basato principalmente  sull’avidità! E l’opportunità di certi comportamenti dinanzi a temi che sono vitali anche per la vita stessa, non disgiunto dal benessere tout-court di ogni singolo cittadino/a : ( l’aggiunta della lettera A è a beneficio degli amanti della parità di genere anteposta sovente a scapito del merito e della competenza che notoriamente non ha sesso ). E dopo aver infilato anche un filino di polemica entriamo nel vivo per così dire, del discorso e mannaggia al fato tocca ricominciare da virologi & affini ma non solo: non è l’unica categoria colpita dalla malattia. Qui né citiamo due ma che valgono per tutti gli altri. Iniziamo con una premessa che come si dice a Roma; tanto pe’ capisse. Dunque! Chi scrive, anche se ormai risale all’ inaugurazione del Colosseo tanto è lontano nel tempo, collaborò per una Multinazionale del farmaco. Pertanto ben a conoscenza dei meccanismi che regolano i rapporti tra le parti, vale a dire, classe medica, farmacisti e aziende del farmaco. Pertanto quando scrive, anche usando un linguaggio intelligibile ai più, lo fa con cognizione di causa e per capire di che si parla senza citare nessuno, si narra l’esperienza vissuta da protagonista; si trattò invero di un quasi caso unico al mondo di licenziamento pre-assunzione. Dunque! Dopo aver dato le dimissioni da una azienda di omeopatici, chi scrive partì alla volta della sede italiana della multi in questione ove si sarebbe tenuto il corso di 20 gg. sulle  referenze da proporre ai Sigg.ri medici. Il corso era tenuto da 2 chimici dell’azienda medesima. Si era alla linea dermatologica, un farmaco ad uso topico suscitò non solo perplessità in chi scrive ma anche timore peraltro rivelatosi in seguito fondato. Trattavasi di un farmaco destinato ai soggetti affetti da ipomelanosi o leucodermia;  l’ ipomelanosi è da imputarsi alla riduzione o assenza dei melanociti detta anche condizione melanocitopenica che contempla anche la  vitiligine: insorse repentinamente in Francesco Cossiga dopo il ritrovamento del cadavere di ALDO MORO) : così spieghiamo una delle cause di insorgenza della “malattia”: condizione eccezionale di stress ). Per semplificare, a beneficio dei non addetti ai lavori trattasi di una mancata produzione da parte dei melanociti della melanina, sostanza che, ad esempio, protegge la cute dalle radiazioni solari. In buona sostanza e in sintesi i melanociti smettono di fare il loro lavoro esponendo così il soggetto privo di questa protezione naturale a seri rischi, sono costretti a proteggersi con gli indumenti anche col solleone. La multi in questione creò un farmaco estremamente efficace che ovviava alla carenza-mancanza di pigmentazione ma! Presentava a giudizio di chi scrive un problema di non poco conto, ovvero conteneva in forma attiva, l’MSH, l’ormone precursore della melanina, lo stimolatore dei melanociti. Ormone che è secreto dal lobo posteriore dell’ ipofisi: piccola ghiandola  situata nella sella turcica, zona frontale della testa ).  Chiesi e ottenni un colloquio ante firma contratto a due loro tecnici; un chimico e un genetista ai quali esternai i dubbi insorti circa l’innoquita’ del preparato ovvero la capacità del prodotto, data la presenza dell’ormone, di ingenerare l’insorgenza di tumore in specie il melanoma soprattutto in soggetti portatori di nevi pigmentati o geneticamente predisposti ad ammalare di patologie tumorali. Il genetista lasciò la stanza. Il chimico rimase e vi fu una franca e aperta discussione che lo portò sulle posizioni di chi scrive o almeno riuscì ad instllargli il dubbio. Prese l’impegno di presenziare alla firma del contratto ove avrebbe portato i suoi dubbi sulla potenziale nocività del farmaco. Non mantenne fede all’ impegno assunto: la pagnotta è sacra: grazie Vittorio). Morale della storia, dopo accesa discussione col Presidente per l’ Europa e il direttore commerciale per l’ Italia, puntutamente  dissi che non avrei firmato il contratto se mi fosse fatto obbligo di propagandare quel farmaco: PRIMUM NON NOCERE! Un gelo profondo invase la stanza del Presidente rotto solo da; << ma lei chi si crede di essere!? >> Con fermo garbo risposi: che non credo di essere ma sono! 4 paia di occhi a mo di fucili a canne mozze  mi fissarono  in viso. Il tempo sembrava essersi fermato fino a quando il bussare discreto della segretaria per comunicare qualcosa al direttore commerciale non pose fine a quella scena da mezzogiorno di fuoco. Fu il Presidente il primo a parlare; bene Cabras! Ho sentito il Dr. e il Dr.: omissis sui nomi ). Lei firmerà quel contratto perché è un cavallino di razza! E farà un buon lavoro e,  non dovrà commercializzare il farmaco. : pensai di rispondere con un nitrito ma mi astenni, era ancora il tempo in cui dietro chiamata intervenivano gli infermieri dell’OP per il trasporto coatto agli acuti. Alle aziende interessa una sola cosa, il fatturato! Ti danno un target da raggiungere a chiusura anno commerciale se non lo raggiungi ti tagliano via come un ramo secco! E se quest’anno hai fatturato 100, il prox.  devi fatturare 150; business! Solo business.: Per amore di verità si aggiunge che chi scrive ha sempre raggiunto e talvolta superato i target imposti.  Ed ora iniziamo dal fatto più breve e semplice. Iniziamo dal reddito di cittadinanza. Dunque! Da che è stata istituita questa misura, doverosa, di sostegno: ( doverosa perché la povertà in questo laboratorio a cielo aperto che è l’ Italia ),  è stata scientemente e pervicacemente creata dalla stessa classe politica composta da predoni tout-court. Gli stessi farisei ingordi, che da mane a sera trombonano che bisogna cancellare il reddito di cittadinanza e destinare quelle risorse alle imprese! Che sono quelle che creano occupazione dicono. Ma quali imprese?! Ad esempio la Pavesi?! Società di costruzioni controllata dalla Bucaneve SPA della famiglia Dallera, che risulta aver versato in due distinti bonifici, la somma di 49.500 €, al partito della patriota pro domo sua, la deputata Giorgia Meloni. La stessa che ha firmato tutte le leggi vergogna dei governi Berlusconi: che ha il buongusto di tacere, consapevole del fatto che Confalonieri stava portando i libri contabili in tribunale prima della sua discesa in campo…., non quello santo ). E come si batte la leonessa Meloni per quei 27.000 mq dove dovrebbe sorgere un’ipermercato la cui realizzazione  è affidata, guarda caso, alla Pavesi-Dallera, suoi benefattori. Ha persino promosso una raccolta di firme; del resto 49.500 euro bisogna sudarli, niente rispetto al business edilizio di centinaia di milioni di euro che si giocano tutti in quei 27.000 mq di aria dismessa. E così vestita di si nobile armatura che financo la pulzella d’Orleans a lo confronto suo parea poca cosa e tale era la brama sua di mostrar gratitudo a lo benefattore si generoso, che mentre infuria mortal pestilenza che tutto lo Paese tiene in lok down, l’indomita gueriera spregiando sora morte di banchetti piena le piazze e lo popolo chiamava al civico dovere per lo bene de lo Paese a signar di croce le carte sue; firmate!…firmate! si volete uscì dalla povertà! Firmate! Si volete la pagnotta! Chi la mia già l’ho i lo forziere. Si è citata la Meloni ma vale per tutti i politici  titolari  di fondazioni e, imprese: nun ce’ cojonate più!. Fonte per per Pavesi-Dallera, Espresso-Repubblica. Ed ora virologi per immagini.    DI RITA CABRAS.     Irradiazione-vaccini-cevr-4-145

Non abbisogna di commenti ma di una riflessione da parte di tutti.

SV40-Merck_The-Health-Century

Certificato di sanificazione rilasciato dal prof. M. Bassetti per l’albergo di proprietà della moglie.
Quando la coerenza o piuttosto la conoscenza è tutto nella vita.
Esperimenti umani “consenzienti” ob torto collo; un business da trilioni di dollari esentasse!: Negli USA gli utili da vaccini non vengono tassati e godono di sgravi fiscali sui costi di produzione. Una torta gigantesca che vede allineati governi, media e altri soggetti utili. Ed ora vediamo un po di numeri. Popolazione mondiale, 7,844 miliardi, casi di covid dichiarati, 123 milioni in tutto il pianeta. Guariti 69,5 milioni. Decessi, 2, 77 milioni in tutto il pianeta.  Tumori; ogni giorno muoiono in Italia, 485, tra uomini donne e bambini. Solidarietà al dott. Gratteri; I vaccini non sono spazzatura, sono atti criminali! Basta farli analizzare.
Al professore Andrea Crisanti domandiamo; Lei, professore ha ricevuto finanziamenti da DARPA, ENTE MILITARE DEL PENTAGONO?! HA RICEVUTO FINANZIAMENTI DALLA FONDAZIONE BILL & MELINDA GATES?! È per tali finanziamenti che invoca duri lock down?!: Perché non parlate mai lei e suoi colleghi, dei falsi positivi che sono l’ 83% dei tamponi!. È a causa dei su citati finanziamenti che è cessata là sua collaborazione con la Regione Veneto?! Può rispondere, pubblicamente per cortesia.
Gadget riservato a direttori e primari o studi di specialistica

 

Testo di dermatologia edito per i Sigg.ri medici da nota azienda del farmaco.

Reclamo ufficiale contro il prof. Bassetti
Il prof. Matteo Bassetti, onnipresente opinion leader al quale chiediamo; Lei professore ha ricevuto finanziamenti, viaggi premio da: Astra Zeneca: lo sfortunato vaccino, parole sue). Da Menarini, Roche,  Bayer, Molteni,   Basile, Astellas, Bio Merieux, Pfizer, Cidara, Shionosi, Tetraphase, Thermo, Fisher più altre. Può gentilmente rispondere a questa domanda?! Per carità! Va da se che non vi è reato penale nell’accettare donazioni se queste non sono finalizzate, ad esempio, ad una cessione di dati sensibili di pazienti alle aziende del farmaco o peggio per sperimentazioni in cieco ovvero somministrare farmaci, vaccini sperimentali perché questo sono allo stato, i vaccini che si stanno somministrando: non si condensa in 9 mesi un lavoro che  richiede 15 anni! a pazienti ignari come ad esempio ha fatto il governo  Israeliano che per accaparrarsi il vaccino in violazione dell’accordo di HELSINKI e bypassando la commissione stessa firma un contratto con Pfizer per lo scambio di dati sensibili. In pratica Pfizer e il Presidente israeliano usano i cittadini di Israele come laboratorio a cielo aperto e diamo un’altro dato; dopo la prima somministrazione 12.400 cittadini israeliani sono risultati positivi al covid. EITAN FRIEDMAN , Presidente del comitato di HELSINKI, ha dichiarato illegale l’ esperimento condotto da Pfizer e il governo Israeliano; ( la vaccinazione dei cittadini  ). Lei professore non commette reato penale ma né commette uno più grave che è il reato morale. Lei usa la sua posizione non il suo sapere perché, me lo lasci dire siete ignoranti   in quanto il vostro sapere  decontestualizzato dal percorso formativo pre laurea, dipende dagli ISF: informatori scientifici, che a loro volta vengono formati e indottrinati dalle aziende del farmaco. Anche se l’ indottrinamento  professionale riguardo le aziende farmaceutiche dei futuri medici  inizia in corsia, studenti del 4˚ anno: i pupilli e i raccomandati già dal primo anno, sotto la guida dei vecchi baroni o per dirla con i saggi latini;  A Bove Maiore Discit Arare Minor. Lei, professore, imperversa quotidianamente, mattina pomeriggio e sera, in tutte le trasmissioni e tg. e non lo fa per amore di scienza o dei cittadini, ma per puro mercimonio della sua immagine; lei è testimonial di una azienda di cravatte che indossa anche nel post qui sopra. “Reclamizza” una ditta di deratizzazione. Lei ha rinviato un esame  programmato a marzo per la quale i suoi studenti hanno sgobbato per mesi  fatto slittare a giugno!. Lei ha anteposto  ai suoi studenti , vanità e interesse personale  e questo la dice lunga sui suoi interessi primari che non sono i suoi pazienti e i suoi studenti. Anzi! A chi le ha fatto notare anche ufficialmente il suo comportamento, ha risposto che della sua popolarità ne fa l’uso che più le garba paragonando se stesso ai calciatori che pubblicizzano pizzerie;<< se lo fanno loro posso farlo io che sono professore universitario >>. E di più! Lei si sarebbe ” infervorato”! Perché Gilead, del criminale Soros, non le ha assegnato la sperimentazione di Remdesivir, quel concentrato di effetti iatrogeni e avversi. Lei professore come molti dei suoi colleghi è un’ ipocrita! : Perché non ci parlate dell’ Water Bagging?!  È stato a Riace di recente? C’è del bronzo sul suo viso. UN SENTITO GRAZIE AL DR. MARIANO AMICI E A TUTTI I MEDICI CHE CURANO A DOMICILIO, SALVANDOLI, I PAZIENTI COVID.
Dati che non abbisognano di commento alcuno se non che 12,400 cittadini sono risultati positivi al covid dopo il vaccino oltre ai numerosi casi di paralisi facciale. Solidarietà al popolo israeliano.
I dati della Gran Bretagna.
Dati USA.
I dati della Francia.
CRIMINALI!!!.
Mutazione genetica da vaccini.
Prefazione di Beppe Grillo.: Non perderti il prox.; l’ immortale!.
Manifesto di chiamata alla firma in favore del benefattore della Meloni per il cambio di destinazione di un’  area dismessa. C’è poi quel fastidioso “affare” Maietta: 35.000, euro in una busta del pane. Va precisato che l’ accusa viene da un pentito e come tale si attende l’ esito del lavoro della magistratura. Patriota è colui o colei che si batte e combatte per il proprio Paese, sacrificando se necessario, anche la propria vita scevra da mercimonio o interessi personali, fuori da questo contesto è mera propaganda pro domo sua: Aldo Moro fu sincero patriota e pagò con la vita! Non fu l’unico naturalmente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.