STELLE STRISCE = STRAGI

Un’altra strage di cittadini civili innocenti si è appena consumata ancora una volta è colpita la Russia; 140 morti suscettibile di aumento al momento in cui si inizia a stilare il presente lavoro. Ancora una volta, in perfetto stile mafioso, l’ amministrazione assassina a stelle e strisce si è attivata annunciando urbi et orbi ” noi li avevamo avvertiti già dal mese di novembre “. Dunque l’ amministrazione americana sapeva, dicono, da informazioni raccolte sul terreno, che avrebbero compiuto un’ attentato terroristico a Mosca. Conoscevano anche il tipo di obiettivo, pensa tu quasi una preveggenza: a pensar male…). E chi ha raccolto e trasmesso le informazioni? Che domanda! Ma gli uomini della CIA attraverso i loro peduncoli disseminati in ogni angolo della terra inclusa la Russia che di peduncoli autoctoni della CIA è pregna incluso il circolo polare artico. La CIA, vale a dire gli stessi che hanno creato chi ha rivendicato l’ attentato ovvero l’ ISIS i cui creatori sono! gli uomini di Langley: amministrazione Obama-Clinton). Addestrati, quelli dell’ ISIS, nei campi di Damasco: si vedano su questo sito i lavori pubblicati e corredati di prove anche video :[ REDDE RATIONEM PER JOHN McCain e, ERANO? TUTTI NAZISTI ma non solo. Tutti questi religiosissimi boia sono stati arruolati a suon di Rolex]. Stesso discorso per Al Qaeda che è figlia dell’ amministrazione Bush. Così dopo lo ” scherzo” del gasdotto fatto compiere per sganciare gli Europei dal gas russo di cui è provata la responsabilità dell’ amministrazione ” Biden”; incarico, si ricorda, affidato ai Norvegesi, i cosiddetti ” ragazzi di Panama” stante il rapporto del giornalista investigativo e premio Pulitzer, HERSH SEYMOUR…: AVERCENE ). Ora siamo all’ ultima viltà statunitense, in ordine di tempo che, come per il NordStream2, la centrale di Zaporizhzhia, il presunto omicidio di Navalny che verrà trattato più avanti, ecc. Anche la mattanza dell’ auditorium di Mosca l’ avrebbe fatta commettere Putin stante la narrazione della moltitudine di “agenti” dell’ amministrazione americana disseminati in ogni angolo della terra e soprattutto in Italia come ad esempio l’ attuale governo, completamente appiattito sulle direttive statunitensi. Idem per i governi di sinistra perfettamente allineati; come non ricordare cosa è accaduto alla sanità pubblica dopo il rientro da Washington dell’ allora ministro della sanità, Beatrice Lorenzin ora in quota PD che applicò rigidamente le direttive di Mr Obama, l’ uomo dalle mille identità e dalla sessualità più che fluida: assassino!) Spingere verso la sanità privata fino alla cancellazione di quella pubblica: il lettore memorizzi poiché la privatizzazione della sanità si lega alla privatizzazione della Rai ed a tutte le privatizzazioni finora attuate: un piano Marshall al contrario possiamo dire. Nel prox lavoro sarà tutto chiaro. Tornando agli agenti autoctoni dell’ amministrazione americana, politici, opinionisti, giornalisti e cortigiani assortiti ansiosi di collaborare, così furono definiti i politici italiani dagli americani anche ai tempi dell’ assassina Amanda Knox con particolare riferimento, al tempo, ad Ignazio La Russa e all’ ormai trapassato Franco Frattini). Ora, cari lettori, il problema non è putiniani o non putiniani, no! Il problema è la continua ed ininterrotta presa per i fondelli nei confronti dei cittadini che pagano per essere trattati da deficienti semi analfabeti e il riferimento è alla Rai, ai suoi giornalisti ma con le debite eccezioni (purtroppo poche), ed al canone in bolletta che! Apertis Verbis; quando una azienda è quotata in borsa e gode del contributo di privati cittadini, i contributori non si chiamano abbonati ma piccoli azionisti e come tali aventi diritto ai dividendi di fine anno ed all’ accesso, attraverso un loro rappresentante, ai libri contabili ed ai bilanci posto che il sedicente servizio pubblico i bilanci ha l’ obbligo di renderli pubblici, fruibili da chi ci mette il proprio denaro. Non si comprende come finora nessun magistrato si sia fatto carico di porre ordine e fare chiarezza sul denaro drenato dalle tasche dei cittadini incamerato e gestito da una SPA quale è la Rai di fatto registrata e quotata in borsa. Ed il perché la Rai è quotata in borsa verrà svelato nel prox lavoro. I cittadini pagano, dicevasi, per sentire gli agenti italiani dell’ amministrazione americana ciò che la su citata amministrazione impone loro di dire come baby monkey ammaestrate. Ieri, domenica delle palme è stata la volta della giornalista, sig.ra Monica Maggioni che non si è sottratta all’ obbedienza dominante ventilando subdolamente anch’essa che si, insomma, il comportamento di Putin che non ha ascoltato l’ avvertimento di chi ha in progetto di farlo fuori e non solo politicamente, legittima secondo la MAGGIONI a ritenere che Putin, probabilmente, a questo punto, di demenza, abbia fatto trucidare i suoi cittadini. Poi avrebbe fatto accompagnare gli assassini ai confini con l’ Ucraina e, tocco di raffinata intelighentia ha messo nella tasca di uno degli assassini il biglietto da visita di DIMITRO YAROSH, fondatore della milizia PRAVY SECTOR nonché numero 2 del Consiglio di Sicurezza di KIEV e consigliere del Comandante delle forze armate, naturalmente ucraine. Che dire della signora MAGGIONI e delle sue analisi politiche pagate in prevalenza dai cittadini italiani. La signora MAGGIONI orgogliosa frequentatrice del già famigerato gruppo, Bilderberg che vede tra i suoi fondatori il criminale HENRY KISSINGER, sul cui capo fino alla sua dipartita pendeva un mandato di cattura internazionale: si spostava in elicottero il cui motore era sempre acceso per consentirgli la fuga come quella volta in Irlanda con la folla che ne invocava l’ arresto ed i poliziotti ad un passo dall’ acciuffarlo: documenti, anche video, su questo sito ). Cos’è il gruppo Bilderberg in chiaro ed in sintesi. Trattasi di un’ associazione di criminali che possiamo dire, per il modus operandi, di stampo mafioso. Per dare al lettore una idea chiara su chi sono questi ” intrepidi coraggiosi” personaggi si cita un solo episodio fra i tanti. È il 6 giugno 2010, siamo a SITGES, Spagna, il gruppo è riunito, per l’ ITALIA erano presenti; FRANCO BERNABÈ, vicepresidente della Rotschild Europe. MARIO MONTI e da li a breve capo di Governo in Italia e già TRILATERAL COMMISSION, MANIGOLDMANSACHS..ecc.ecc. del Senatore Monti chi scrive ricorda ancora l’ impudente dichiarazione di MARIO MONTI contenuta in una intervista rilasciata alla CNN: ” Stiamo distruggendo la domanda interna”. Vale a dire che hanno scientemente creato le condizioni che hanno indotto migliaia di cittadini a togliersi la vita: i suicidi ebbero inizio sotto il governo BERLUSCONI. Ora in un Paese normale costoro sarebbero andati tutti a processo per istigazione al suicidio, ma questo non è un Paese normale. A supportare Monti ci pensò la paladina del nulla, sig.ra BOLDRINI che durante un’incontro semi pubblico esordisce dicendo ” Gli italiani dovranno abituarsi all’ austerità”. ( il video contenente le altre Boldrinate è ancora in rete). La Boldrini è un’altra, in stile MATTEOTTI razzista che odia gli italiani: MATTEOTTI era massone: e la Boldrini? Della sua avversione se ne avuta ulteriore conferma con le infelici, per lei, esternazioni quando pubblicamente e più volte dichiara che: ” gli italiani non sono brava gente” escludendo se stessa ed a supporto di ciò cita l’ uso dell’ Iprite per ordine del solito Mussolini, in Etiopia dimostrando così la sua ignoranza storica: signora Boldrini l’ordine dell’ uso dell’ Iprite fu dato Motu Proprio da Pietro Badoglio una delle tante bastardate compiute da Badoglio e per la quale il Negus ma anche gli Austriaci già dalla prima guerra mondiale ne chiedevano la testa ma Badoglio ha sempre godette sempre della forte protezione del Re del quale era esecutore di ordini. Non per giustificare la nefandezza di Badoglio ma la signora Boldrini può andare a vedere cosa fecero gli africani soprattutto a donne anche gravide e bambini italiani, azioni che indussero quell’altro criminale di Badoglio ad usare l’Iprite. Anziché convocare conferenze stampa quando è in crisi di astinenza da telecamera e sparare ignorantaggini, ignoranza praticamente priva di lacune; non si può essere strabici e guardare solo da una parte. Si torna al Bilderberg, altro italiano presente MARIO DRAGHI, Governatore Banca d’Italia, JOHN ELKANN, Fiat, della gloriosa dinastia di mungitori delle italiche mammelle: quando MUSSOLINI gli chiuse i rubinetti, loro, gli ” Agnellini” in concerto con PIRELLI gli organizzarono gli scioperi ricattando gli operai che se non avessero aderito avrebbero perso il lavoro mentre obbedendo avrebbero goduto di una gratifica: gli operai amavano e rispettavano MUSSOLINI poiché ha sempre difeso ì diritti dei lavoratori essendo stato lui stesso, emigrato in Svizzera, un operaio affamato che dormiva sotto i ponti e motivo di arresto e carcerazione: art. e documenti su questo sito). E che Mussolini avesse a cuore i diritti dei lavoratori è fatto provato nero su bianco: documento su questo sito). Proseguo dei partecipanti al BILDERBERG 2010. ROMANO PRODI, TOMMASO PADOA SCHIOPPA, DOMENICO SINISCALCO. Per la Francia era Presente la condannata, sig.ra CHRISTINE LAGARDE, la Spagna era rappresentata dalla Regina SOFIA. La riunione si tenne a porte chiuse. Chi scrive è in possesso dell’elenco completo dei partecipanti.
Si riunirono per decidere tra le altre cose, soprattutto l’aumento della povertà per il Sud Europa: il lettore sicuramente ricorderà la Grecia ed i pronto soccorso intasati da bambini che venivano ricoverati per la fame, un’ ignominia! Le strutture ospedaliere furono lasciate senza farmaci inclusi i salvavita perché lo Stato Greco non aveva denaro per pagare dopo l’ intervento delle due anaconda, la tedesca Angela Kasner nota Merkel già agente della STASI e primo caso al mondo di nascita per inseminazione artificiale: omissis, per il momento sul donatore e la ricevente: Brividi! ); e, la degna sodale nonché condannata penalmente per i fatti di una nota casa di calzature sportive. Al suo attivo anche due perquisizioni del suo domicilio; ” sig.ra” Christine Lagarde: la “Giulietta” dell’ ob torto collo, Romeo-Sarkozì. Oppure vogliamo ricordare l’ Italia? fino a 3 suicidi al giorno tutti piccoli imprenditori ed i nostri anziani fare la spesa nei cassonetti della spazzatura: governi, sia di destra che di sinistra. L’ acme lo tocca il governo MONTI della TRILATERAL Commission presente alla riunione Bilderberg l’ anno prima del suo insediamento a Chigi: 2010- 2011), e già giovine ragazzo delle commissioni dei Rothschild. Così ebbe inizio la fulgida carriera di Mr Monti. 3 suicidi al giorno, dicevasi, ” benedetti” dalle lacrime della FORNERO: documenti probanti su questo sito. Ma ci fu un giornalista del Guardian che riuscì ad infiltrarsi all’ interno del lussuoso Resort a Sitges ove si svolgevano i lavori. Documentò tutto e lo pubblicò sul suo giornale, quel temerario, coraggioso giornalista risponde al nome di Charlie Skelton; nessuno ne prima ne dopo di lui è riuscito in tale impresa e comunque non accadde nulla. In Italia il dibattito sui suicidi e gli anziani che facevano la spesa nei cassonetti della spazzatura era ridotto ad una mera chiacchera da salotto naturalmente televisivo. Dopo questo iniziale excursus capite bene cari lettori che non è una questione di Putin o non Putin ma di mera sopravvivenza dei popoli. Questi asserviti, nella loro insondabile “lungimiranza” stanno spingendo per l’ olocausto nucleare mondiale dalla quale, a torto, credono di salvarsi ma sbagliano perché quasi nessun vivente si salverà: “l’ uomo sulla terra diverrà più raro dell’ oro d’Ofir”. Così sta scritto e così avverrà per volontà di una parte consistente dei discepoli di Lucifero capitanati dall’ amministrazione statunitense. Provocheranno Putin fino a farlo cedere, ci saranno altre mattanze altri missili lanciati per ” errore” ma è tutto pianificato da decenni; una breve digressione, J.Edgar HOOVER né parlò negli anni 50 concludendo le sue asserzioni con le seguenti parole; ” potete anche rendere pubblico quanto avete ascoltato ma sappiate che nessuno vi prenderà in considerazione. Nessuno crederà mai ad un progetto così folle”. HOOVER parlava del progetto di spopolamento del pianeta che vedeva al comando gli statunitensi. Ma torniamo all’attualità, al tempo presente e, da dove cominciamo? Ma si! Iniziamo da PUTIN Presidente della Federazione Russa. Dunque! In questi due ultimi anni su VLADIMIR PUTIN si è sentito di tutto, dalla follia alle polipatologie che di volta in volta quotidianamente gli aficionados alla pagnotta americana gli hanno affibbiato. Dalla demenza appunto, al Parkinson fino al tumore maligno che lo stava divorando, con tanto di fermo immagine sull’ arto superiore destro che a giudizio, questa volta, di un giornalista Mediaset, rete4 diario del giorno: il tizio che si sente inglese, che monta due parabole al posto delle orecchie e medico a nostra e, viste le sue ” diagnosi” anche a sua insaputa, sulle da lui presunte patologie di Putin trasformato in un dizionario medico ambulante. Sorge spontanea la domanda; se Berlusconi fosse stato in vita l’ “oriundo” italo-inglese, avrebbe detto le stesse sciempiaggini? Ma torniamo a PUTIN che si fa le stragi da solo e sabòta una sua fonte di ricchezza quale il NordStream2 e poi da quel “folle che è”, sotto elezioni, decide di attirare su di se l’ odio del suo popolo facendo assassinare il suo principale oppositore ovvero Alexei Navalny. Dunque! È fatto notorio che Putin entra giovanissimo nel KGB dove vi svolge una brillante carriera congedandosi col grado di Tenente Colonnello. Ora bisogna decidere se, Putin si è congedato col grado che è stato su citato allora siamo in presenza di una persona lucida, con un quoziente intellettivo superiore alla media poiché non va dimenticato che Putin è anche brillantemente laureato in Diritto Internazionale presso la facoltà di legge di San Pietroburgo. Òltre a ciò si segnala che già dal suo primo mandato il PIL del suo Paese crebbe del 72% grazie alle politiche socio economiche da lui attuate: proprio come i governi italiani post MORO…: per carità! ). Questo il Putin che si congedò dal KGB col grado di Colonnello e dunque troppo intelligente per castrarsi da solo. Poi c’è la versione cretina di Putin che è anche la più accreditata, secondo gli agenti ” americani”, che si congeda dal KGB col grado di Tenente CoGlionello e allora si! Ci troviamo dinanzi ad un folle che fa tutto ciò che gli viene ascritto incluso amputarsi gli zebedei da solo e senza anestesia. Ma procediamo con ordine iniziando dal penultimo atto criminale ascrittogli, ovvero la morte di Alexei Navalny presunto assassinato e forse lo è stato, involontariamente, ma non dai Russi. Dunque! Intanto diamo un’ occhiata al nemico numero uno di Putin, così è stato definito dai Bideniani, Navalny. Alexei Navalny si laurea in giurisprudenza a Mosca presso l’ Università dell’ Amicizia dei Popoli. Nel 2010 si iscrive all’ Uni di YALE, USA, dove viene inserito d’imperio in un programma dedicato ai Leader mondiali emergenti. Ripetiamo ed il lettore pongavi la dovuta attenzione; Navalny è inserito dagli americani nel programma dedicato ai Leader mondiali emergenti, lo WORLD FELLOW’S i cui docenti appartengono alla CIA. Prima riflessione. ( Il lettore non perda la concentrazione). Dunque Navalny è inserito, probabilmente per particolari doti che hanno suscitato l’interesse delle teste d’ uovo della CIA, in un programma speciale che forma i leaders mondiali che andranno ad occupare posti chiave dove naturalmente saranno diretti dall’ amministrazione americana ed essendo Alexei Navalny di nazionalità Russa su quale cadreghino di governo è legittimo pensare sarebbe stato posto a sedere? Su quello di Machu Pichu? Se ne dubita e dunque è ragionevole ritenre che lo avrebbero posto a sedere nel cadreghino più alto di Mosca a sostituire Putin come da programma statunitense e così dopo il suo brillante percorso formativo da futuro leader, Navalny rientra in Russia ed inizia, dopo esserne stato praticamente amico, l’ opposizione contro Vladimir Putin. Navalny si allontana dalla Russia solo dopo il suo presunto avvelenamento annunciato con squilli di tromba e grancassa e del quale non è mai stato reso pubblico il referto di laboratorio che prova l’ avvelenamento pertanto fino a prova del contrario resta presunto secondo la scuola di Didimo più noto come Tommaso apostolo, quello che ebbe bisogno di mettere il dito nella ferita del costato del Cristo). C’è un’ altro fatto taciuto dalla Germania dove Navalny è stato ricoverato per il presunto avvelenamento, e sono le due dosi di vaccino Pfizer: mai usato in Russia, ad mRNA inoculate a Navalny e responsabili, a giudizio di chi scrive, dell’arresto cardiaco che ha colpito Navalny in carcere e provato dal vistoso ematoma toracico tipico di quando si cerca di far ripartire il cuore con un pugno quando non si hanno altri mezzi a disposizione ad esempio un defibrillatore anche se nel caso di Navalny sarebbe stato inutile poiché l’ arresto cardiaco è stato provocato da coaguli atipici e qui si vuole dare un’ info di servizio sui sieri genici chiamati vaccini. Il SALK INSTITUTE denuncia già dal 10 aprile 2022, che la proteina SPIKE contenuta in tutti i cosiddetti vaccini ad mRNA è responsabile della formazione dei coaguli atipici e causa di morte improvvisa. Si comunica inoltre che la sequenza del DNA, SARS-COV2 è stata brevettata da MODERNA tre anni anni prima della dichiarazione pandemica: si vuole sottolineare, ribadendo che è brevettabile solo tutto ciò che ha origine di sintesi, prodotto in laboratorio da ingegno umano; per contro non è brevettabile tutto ciò che esiste in natura. Tornando al decesso di Navalny è ancora possibile accertare o escludere la responsabilità vaccinale cercando nella grande circolazione i coaguli facilmente osservabili poiché non sono coaguli di sangue: si vedano lavori pubblicati su questo sito e corredati da immagini anche al microscopio dei su citati coaguli. Negli Usa e nel Regno Unito l’ imbalsamazione delle salme è praticamente routinario; e così che hanno scoperto queste formazioni. Qui in Italia l’allora ministro della Salute, Speranza, ha pensato bene attraverso una circolare, di proibire le autopsie; perché?. Tornando a Navalny, dicevasi che nonostante l’ avvelenamento e la consapevolezza della carcerazione, l’eroe, nonché principale nemico dell’orripilante mostro del Cremlino rientra in Russia come da programma statunitense aggiunge chi scrive sennò perché formarlo con grande dispendio di tempo denaro ed energie. Navalny rientra in Russia e inizia il lavoro di sobillazione del popolo e le manovre per tentare di rovesciare il mostro a due teste Putin senza spargimento di sangue come preferirebbe l’ amministrazione ” Biden”-Obama: loro amano il ruolo ipocrita che si sono ritagliati che è quello di guerrieri in splendenti armature che vanno in soccorso dei più deboli e derelitti ma se proprio non gli riesce allora anche il sangue va bene e quando poi butta proprio male allora si sacrifica il collaboratore che è anche uno che sa troppo e potrebbe, vedi mai, cantarsela svelando l’indicibile accordo. La morte di Navalny ha molto giovato all’ amministrazione “BIDEN” che possiamo dire ha preso due piccioni con una fava; sono riusciti ad accendere l’ avversione del popolo russo nei confronti di Putin e alla fine, fallita la missione affidata a Navalny a quel punto hanno pensato che era preferibile un’ eroe morto piuttosto di una bomba ad orologeria innescata che avrebbe potuto esplodergli in faccia in qualsiasi momento svelando indicibili accordi. Alla morte di Navalny si è aggiunta la morte, in Spagna di un’ altro presunto nemico di Putin di cui secondo l’ ormai narrazione dominante sarebbe responsabile PUTIN E, poiché si sta parlando di comunicazione non si può concludere il caso Navalny senza un’osservazione sulla vedova dell’ aspirante Presidente della federazione Russa e principale dissidente del mostro Putin. Dunque! Nell’ immediatezza del decesso del marito, la vedova Navalny esterna delle dichiarazioni spontanee esordendo con le seguenti parole; ” hanno ucciso metá della mia anima” seguita dall’ affermazione; ” lo hanno avvelenato col Novichok”: da dove deriva tanta certezza?). La vedova Lo dice dal pulpito di quel covo di banditi che è il Parlamento Europeo. Ora in tempi dove la vita è scandita dalla comunicazione martellante e pregnante dove l’ attenzione e il codice di decodificazione devono essere al meglio poiché sono questi due elementi a fare la differenza; ad esempio il successo o l’ insuccesso nei vari settori della vita di un’ individuo ed a volte, purtroppo capita, anche tra la vita e la morte. Della comunicazione fanno parte anche il linguaggio non verbale ovvero quello che comunichiamo col corpo, la gestualità e tutta una serie di attività che prescindono dalla nostra volontà e controllo: si comunica più col corpo che con le parole con la sostanziale differenza che il corpo non mente. Non resta che andare su un’ esempio concreto che nel presente contesto ci è stato involontariamente donato dalla vedova Navalny. Dunque! Nell’immediatezza del decesso del marito, diremmo a caldo, la signora Navalny esterna la seguente espressione; ” Hanno ucciso metá della mia anima”. E giustamente, aggiunge chi scrive. La vedova pronuncia queste parole dal pulpito del Parlamento EU e nessuno si aspettava niente di diverso. Ma andiamo alla comunicazione non verbale della vedova Navalny, a ciò che comunica attraverso il corpo. L’ abito; la signora Navalny ha scelto di indossare un tubino nero molto elegante che insieme all’ incedere le conferisce un’ aura quasi regale. Apparentemente austero poiché è un modello che fascia morbidamente mettendo in risalto le forme. Anche la maliziosa scollatura con quel taglio particolare, quasi una freccia rivolta verso il basso ad indicare la dolcezza del contenuto nascosto dal tessuto, che lascia scoperta una casta porzione del busto dando risalto al lungo candido collo dove si concentra maggiormente lo sguardo: FRAUD direbbe ” sono tutti richiami erotici”. :” Hanno ucciso metá della mia anima” queste le sue parole. Vediamo ora quello che la vedova Navalny comunica non verbalmente. Il suo incedere l’ abbigliamento e la gestualità ci rimandano una donna estremamente lucida, fredda e opportunisticamente calcolatrice. Una donna che non rinuncia alla propria femminilità che usa per conquistare potere e controllo che passano prevalentemente attraverso gli uomini di potere . La vedova Navalny fa il suo ingresso nell’ aula parlamentare dando una impercettibile zoommata sugli astanti e ricevutane la conferma che si aspettava, involontariamente tira su le spalle quasi a voler sovrastare l’ assemblea nella posizione di chi vuole dominare. Ora ciascuno di noi reagisce al dolore per una perdita soprattutto grave e violenta, in modo soggettivo; ma se uccidono metá della tua anima colla quale hai generato delle vite, dove il dolore, sordo e lacerante l’ anima la scavano per il resto della tua vita, allora l’ unica cosa che hai in mente non è cosa indossare al funerale ma una tana dove rifugiarti in preda ad un dolore folle invocando e forse cercando, come nei casi simbiotici, sorella morte. Ma si torna a ripetere che la reazione ad un lutto, grave, è soggettivo pertanto si plaude alla grande forza d’ animo della vedova Navalny che ha avuto il coraggio è la forza di volare a Washington insieme alla figlia anche lei formatasi negli States, Uni di Stanford. Volano a Washington per ricevere il bacio e l’ abbraccio di Giuda-Baiden che si degna di ricevere la vedova e la figlia di un comune dissidente come tanti ve ne sono in Russia e altrove. Vengono familiarmente ricevute dall’ uomo più potente della terra che della morte di Navalny non è completamente innocente. Archiviato il caso Navalny -Putin passiamo alle GUERRE. Partiamo dalla guerra per procura che gli Usa attraverso il loro fantoccio VOLODYMYR ZELENSKYY portano avanti contro la Russia del mostro Putin. Da 3 anni si continua a sommergere il criminale ucraino di armi e denaro come da diktat statunitense. Si sono praticamente svuotati gli arsenali europei mettendo in grave rischio la sicurezza degli Stati ma all’ucraino che si permette di mettere becco negli affari italiani accusando che in Italia ci sono troppi filo-russi e purtroppo per lui, aggiunge chi scrive, neanche un filo nazista. Un pozzo senza fondo il signor Zelenskyy, vuole sempre più armi e più sofisticate. Chiede anche uomini questo malnato supportato da quell’altro cane morto di EMMANUEL MACRON: proprio a lui dovevano imporre il nome EMMANUEL che significa DIO è in mezzo a noi; il figlioccio di Lucifero, la cui campagna elettorale è stata pagata da ROTHSCHILD, SOROS, JP MORGAN. Il signor MACRON che urbi et orbi annuncia che bisogna mandare in Ucraina a versare il loro sangue anche i soldati come che in Italia ma anche nel resto del mondo vi siano ancora persone col “dito in bocca” che non sanno che in Ucraina stanno già combattendo soldati della NATO inclusi gli italiani…; zitti! Non si deve sapere ). Ma non è questo il punto; il punto è la disinformatia dei nostri sedicenti giornalisti che si traduce in un continuo omissis nei confronti dei cittadini, in soldoni considerati da costoro come emeriti deficienti. A cosa ci si riferisce? Presto detto, il riferimento è all’ articolo del WALL STREET JOURNAL del 6 marzo 2024, che da conto che centinaia di uomini delle forze speciali ucraine coordinati, sia i nazisti che i loro confratelli jihadisti, dalla solita CIA. Combattono in SUDAN a fianco del Gen. ABDEL FATTAH Al BURHAN, in stretti rapporti, ” culo & camicia” coi fratelli musulmani. : Ma come! Non hanno armi, non hanno uomini e mezzi per combattere in Ucraina ma ne hanno per combattere altre guerre in giro per il mondo!? Allora! Governo MELONI, artt. 28 e 96 della Costituzione et art. 241 cp e banalmente l’ art. 11 della medesima, continuate a drenare denaro dalle tasche dei cittadini. Avete ridotto alla fame qualche milione di famiglie italiane lasciati senza sostegno grazie alla narrazione di una realtà menzognera supportata incondizionatamente dai professionisti della disinformazione. Milioni di cittadini ridotti alla fame e la sicurezza nazionale messa a rischio dagli arsenali vuoti inviati a questo punto dappertutto in giro per il mondo a versare sangue innocente del quale siete responsabili e complici. E dunque date conto di ciò ai vostri datori di lavoro che sono i cittadini italiani dei quali occupate la ” Casa” ( il Parlamento ). Chi scrive è consapevole del fatto che tanto la politicheria quanto i loro cuccioli da compagnia scambiati per giornalisti percepiscono se stessi come dei assisi nell’ Olimpo con potere di vita e di morte sui poveri mortali: ooh! Sveglia! Prima che siano i cittadini a svegliarvi facendovi ruzzolare a terra a calcioni. Su! Riprendete contatto con la realtà, siete solo dei comuni cittadini che grazie ad intrighi e imbrogli ed al satellite Leonardo, siete riusciti ad imbullonarvi negli scranni di potere ma attenzione perché gli italiani hanno la “fiamma ossidrica” perciò attenzione a i ciappett con l’ imprimatur del satellite Leonardo e di quel sant’uomo con le stellette, americano, che ha svelato l’arcano del voto in Italia; venire a ” vedere” per credere. Archiviato il corruttissimo guerrafondaio genocida ex comico Zelenskyy passiamo, nuovamente, a quel fetentazzo finto ebreo di BIBI MILEIKOWSKY in arte Netanyahu, pard di quello che gli americani tra gli altri appellativi, chiamano Joe Dementia al secolo Biden o di chi ne fa le veci, quello stesso Biden che accusa Putin di akerare i sistemi di sicurezza statunitensi e poi si scopre che usano un software russo: KASPERSKY ) per la loro cybersecurity. Mettono l’ embargo su gas e greggio russo e poi si scopre che ne hanno aumentato l’importazione: sanzioni ed embargo sono evidentemente validi solo per impoverire i gonzi europei. Sempre Biden da del macellaio a Putin poi si lorda del sangue innocente dei Palestinesi; ufficialmente ammonisce quella fetecchia di MILEIKOWSKY Netanyahu di moderarsi mentre in privato gli sussurra procedi, avanti tutta! Parla delle carceri russe e delle torture, a suo dire, che vi praticano i russi dimenticando GUANTANAMO e quel delizioso resort a 5 stelle che è stato ABU GRAIB, IRAQ) impresso nella memoria del mondo. Insomma! Quando la coerenza e gli esempi sono tutto nella vita. Archiviato momentaneamente JOEPEDO torniamo su quel malnato di BIBI MILEIKOWSKY in arte Netanyahu, altro delegato figlio del demonio dell’ amministrazione statunitense ma! Ma! Non solo poiché L’amministrazione statunitense e non pochi politici, Senatori, sono a loro volta controllati, attraverso ” donazioni” dalla potentissima A.I.P.A.C. acronimo che sta per American Israel Public Affairs Committee. Tra i beneficati noti vi è la signora NANCY PELOSI il cui coniuge è influente membro del bosco di Satana, il Bohemian Grove. L’ ultima donazione incassata dalla signora PELOSI ammonta a 618,250 dollari, una mancetta rispetto ad esempio a MARCO RUBIO, 1,013,563 dollari e 1,954,16 di MITCH Mc CONNEL alla quale si aggiunge LINDSEY GRAHAM con 1,000,580 dollari seguono altri 18 Senatori che non si citano per pigrizia e perché ininfluenti nel presente contesto. Dunque! Dal 7 ottobre 2023, i cittadini israeliani ed il resto del mondo sono scaraventati dalle forze del male MILEIKOWSKY & soci, in un incubo del quale si presagisce la tragica fine. Come già scritto e documentato in precedente lavoro la scusa per portare avanti il demoniaco progetto è stata HAMAS che ricordiamo essere stata creata dal governo israeliano e dalla onnipresente CIA come denunciato nel Senato americano dai due Senatori; RON PAUL e MICHAEL Mc CAUL. Un piano che lo stesso Lucifero non avrebbe saputo progettare e pianificare meglio. Un progetto di insana conquista sul tavolo statunitense da decenni e del quale chi scrive ne da conto da tempo: si veda su questo sito le rivelazioni dell’ ex Comandante in capo della NATO, Gen. WESLEY CLARK che tra l’ ilarità dei suoi elenca le nazioni che sarebbero state militarmente attaccate dagli Stati Uniti ed indovinate qual’è l’ ultima del Medioriente? L’ IRAN! Ricchissima nazione le cui banche sono le uniche del pianeta a non essere di proprietà o sotto il controllo dei ROTSCHILD: quelli dell’ Armagheddon ma non solo poiché sono anche i grandi “mecenati ” di una moltitudine di professionisti dell’ informazione, persino coccolati da Evelyn Rothschild-Bauer: ricordando che non sono geneticamente Semiti o ebrei per usare il termine corrente ma discendenti del popolo di Bulan, Kazaro ). Alcuni di questi professionisti, a questo punto, dell’ informazione controllata, vengono invitati alle feste del cravattaro d’Italia di cui, per dirla col Parlamentare sardo, GIOVANNI SIOTTO PINTOR; disseccano le ricchezze di questo Paese dalla prima metá del 1800. Fanno Fomentare le guerre per poi finanziare, a strozzo tutte le parti belligeranti. E così che si sono arricchiti, strangolando la gente ma anche rubando e a tal proposito si chiede al signor Evelyn Rothschild-Bauer, attraverso un suo come dire, leale e stimato interlocutore in quanto destinatario di inviti alle loro prestigiose feste, il giornalista MARCO TRAVAGLIO che di Rothschild-Bauer è un leale “custode” tacendo, ad esempio sul fatto che dietro ARSELOR MITTAL col metodo denaro a strozzo c’è lui, Sir Evelyn che ne è praticamente il padrone: che delusione Travaglio puah! ) . Ad ogni buon conto si chiede al Signor. Rothschild-Bauer di cacciare fuori l’ ultima invenzione di GUGLIELMO MARCONI nota come il raggio blu o raggio della morte che lo scienziato dopo averla collaudata alla presenza di MUSSOLINI, BALBO, ed alcuni scienziati della Sapienza di Roma, preso da forti remore di carattere religioso chiede un’ incontro a PIO XII che gli concede udienza e dopo poco più di un’ora di colloquio lo scienziato consegna nelle mani del Papa la sua invenzione con gli studi e forse il brevetto: RACHELE MUSSOLINI che di quella invenzione fu vittima involontaria ne parla nella sua biografia. Dopo la mattanza di MUSSOLINI e quella di DONGO, l’invenzione di MARCONI finisce misteriosamente in AUSTRIA residenza dei ROTHSCHILD-BAUER: molteplici gli impieghi del raggio della morte persino nello smaltimento dei rifiuti a costo zero ed in totale assenza di inquinamento. Chi scrive, anche se al momento, ma solo al momento non può provarlo, ha certezza che il raggio blu sia stato usato a CANNETTO Di CARONIA: i misteriosi incendi, negli incendi degli autobus e sicuramente in quell’anomalo incidente, non l’ unico, dove furono coinvolte le nostre Frecce Tricolore nel settembre 2022. Inizialmente parlarono di collisione con uno stormo di volatili escluso subito dalle analisi effettuate. Successivamente si parlò di stallo del motore che è precisamente quello che accadde al motore dell’ auto sulla quale viaggiava Rachele Mussolini con l’ autista. Donna Rachele racconta che improvvisamente il motore dell’ auto sulla quale viaggiava si bloccò e non ci fu verso di farlo ripartire, lo stesso, racconta donna Rachele accadde a tutti gli altri veicoli su quel tratto di strada: il resto leggettelo sul suo libro, ne vale la pena. Ora non è necessario essere dei cabbalisti per capire chi ne abbia fisicamente l’ uso: senza fare nomi, gli americani), ma come recita un famoso proverbio popolare; il diavolo, padrino dei Rothschild-Bauer & sorci e di tutti i loro servi, fa le pentole e malignamente dimentica di fare i coperchi. : Era quell’invenzione che dava a MUSSOLINI la certezza di vincere la guerra a mani basse. Dell’ invenzione di MARCONI ne erano a conoscenza gli Anglo-invasori e i tedeschi: CHURCHILL e ROOSEVELT ne erano terrorizzati come si evince dall’ epistolario dei due e dai brogliacci delle intercettazioni ad opera dei tedeschi. GUGLIELMO MARCONI del quale ricorre il 150˚ morì per cause naturali? La spia americana, Ing. W. TOMPKINS, spia americana in servizio in Italia, il ladro che rubò i progetti dei nostri aerosiluranti delle PIAGGIO. Costruiti a tempo di record permisero agli americani di vincere contro i giapponesi: articoli e documenti su questo sito. Tompkins, ha sempre sostenuto che la morte di MARCONI fu una farsa in quanto, a suo dire, sarebbe partito in gran segreto in Sudamerica per portare a termine altri studi su nuove invenzioni: intervista su questo esito. I ROTHSCHILD-BAUER più avidi di LICINIO CRASSO di cui se ne ricorda la fine. Le banche Iraniane sono depositarie di immense ricchezze per non parlare del petrolio e gli avvoltoi vi volano sopra da decenni cercando il modo di planarvi sopra. Le loro manovre ormai routinarie hanno seguito il solito schema che applicano a quei Paesi a forte impronta religiosa, soprattutto nel mondo musulmano dove vi sono molti doveri e una quasi totale assenza di diritti. Una manciata di dollari e altre misere prebende a dei facinorosi autoctoni istruiti dalla CIA ed iniziano a sobillare il popolo, in IRAN si sono concentrati sul velo delle donne, hanno mostrato ai cittadini iraniani soprattutto donne, un caleidoscopio di colori falsati sulla vita in Occidente dove si è schiavi senza quasi rendersene conto: vedi quell’ignominia dei portuali di TRIESTE pacificamente riuniti, seduti a terra con la corona del Rosario fra le mani, pregavano ma il democratico governo li ha spazzati via con gli idranti come sterco di cane. Si possono citare migliaia di esempi come gli ultimi, giovanissimi studenti manganellati perché? Perché non vogliono soprattutto essere complici anche di prossimi venturi genocidi concedendo l’ imprimatur dell’ uso a fini bellici di alcuni studi e allora il governo fa sentire la sua voce; ” pidocchio” “io sono il potere perciò ti manganello e ti faccio abbassare la cresta perché non ti permetto di contestare il mio operato”! Di che stupirsi uno dei governi BERLUSCONI fece manganellare i sindaci che con la fascia tricolore protestavano: non li fecero arrivare neppure alla piazza del Parlamento e prima che nella barricata opposta vengano colti da infondato entusiasmo, a beneficio dei lettori non italiani, extraterritoriali, si porta a conoscenza che i manganelli in Italia non hanno colore politico, sono democraticamente usati sia da destra che da sinistra e viceversa. I manganelli sono l’ unica cosa pervenuta non dal fascismo ma dalla democratura americana in quanto le famigerate camice nere erano finanziate dalla STANDARD OIL ( americana): un’ info di servizio; è tutto documentato). E dunque di che stamo a parlà? Torrenti di parole, fiumi di inchiostro ore di analisi dei vari scenari e soggetti. Un inutile spreco poiché è stato tutto deciso da decenni l’ unica ” sorpresa” sarà per coloro, uomini e donne che servono con lealtà e devozione i loro ” mecenati” convinti, erroneamente, di essere dei privilegiati e che per loro la vita continuerà a scorrere su binari di consolidata tranquillità; non è così, l’ olocausto nucleare ci sarà grazie a questi Kapò del terzo millennio convinti che appartenere allo stesso club, la massoneria, li metta al riparo ma purtroppo per loro hanno sangue italiano nelle vene ed’è cosa decisa dai loro confratelli ” aristocratici” di alte obbedienze che del sangue italiano se ne deve perdere la memoria. Possibile che non ci si renda conto dell’ odio nei confronti degli italiani? Eppure in tutti questi anni non sono mancati non i segnali ma le azioni contro dove l’ odio si è toccato con mano. Quasi un’ anno fa circa, in casa di amici si guardava una trasmissione dove Vladimir Putin sedeva al pianoforte e accennava l’inno di MAMELI: Sardo di Lanusei nato a Genova perché la famiglia era ivi emigrata). il Presidente PUTIN, dicevasi, accompagnava le note dell’ inno parlando dell’Italia e si diceva dispiaciuto per il popolo italiano perché, testuali; ” purtroppo è un popolo ormai perso”. Chi scrive da allora pensa e riflette su quelle parole; in Italia vi sono stoccate migliaia di testate nucleari, vi sono ben 5 basi ufficiali degli invasori americani dalle quali si alzano in volo gli aerei offensivi degli invasori per portare la morte presso altri popoli, civili innocenti. Ora pur avendo chi scrive la certezza che quando purtroppo arriverà il momento saranno ancora una volta i russi ad entrare in Italia come fu per il terremoto di MESSINA del 1909, per salvare quel residuo di vite italiane e di questo chi scrive è grata tuttavia piacerebbe a questa scrivente, avendone l’ opportunità, chiedere al Presidente Putin cosa intendeva con quelle parole cariche di tristezza rivolte verso il popolo italiano. AD MAIORA DEI GLORIAM SEMPER. DI RITA CABRAS; Vox Clamantis in Deserto. 🙁 Dù palle!). TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Dimenticavo! : Rotschild!!…fiuu…Fiiuuuu! Rothschild! Ci sarebbero quelle 4,7 tonnellate di oro italiano ( lingotti), residuo delle 119 tonnellate rubati dai nazisti durante la fuga da Roma e indebitamente trattenuti dalla banca centrale austriaca praticamente di sua proprietà; cosa fa Rotschild Evelino, concilia?